Il ciclo dell'acqua

Il ciclo dell'acqua

L'acqua è un elemento importantissimo del nostro ecosistema. La quantità di acqua presente sulla Terra rimane sempre più o meno costante nonostante tutti gli esseri viventi (uomini, animali e piante) ne utilizzino tantissima. Questo è possibile grazie ad un meccanismo naturale, innescato dal sole, che prende il nome di ciclo dell'acqua. Tramite questo meccanismo l'acqua circola nell'ambiente cambiando stato, attraverso 4 fasi fondamentali:

1. EVAPORAZIONE - Il sole riscalda la superficie dell'acqua (mari, oceani, fiumi, laghi, ecc.) che cambia stato passando da quello liquido a quello di vapore acqueo e sale verso l'alto.

2. CONDENSAZIONE - Il vapore acqueo, incontrando strati più freddi dell'atmosfera, si trasforma in tante goccioline che rimangono sospese nell'aria sotto forma di nuvole.

3. PRECIPITAZIONE - Le goccioline che formano le nuvole si uniscono diventando sempre più pesanti e precipitano sotto forma di pioggia, neve o grandine facendo "ritornare" acqua liquida nei mari, nei fiumi e nei laghi.

4. INFILTRAZIONE - Una parte delle precipitazioni (pioggia, neve, grandine) penetra nel suolo, nei punti in cui questo è più permeabile, e scorre molto lentamente in profondità andando ad alimentare le falde acquifere sotterranee. A questo punto il ciclo ricomincia dall'evaporazione.

L'acqua viene anche assorbita dalle piante per poi evaporare nell'aria e contribuire anch'essa al ciclo dell'acqua (Traspirazione delle piante).

Circa 2/3 della terra sono coperti dall'acqua, ma solo una piccolissima parte di essa è potabile. Quindi è importante conservare l'acqua potabile e non sprecarla.

L'acqua è un bene prezioso e dobbiamo proteggere il ciclo dell'acqua.

L'acqua è una molecola costituita da due atomi di idrogeno ed un atomo d'ossigeno e la sua formula chimica è HO.