<< C'era una volta, tanti, tantissimi anni fa, un bosco incantato di querce,
di aceri, di faggi, dove viveva una bellissima volpe dal manto rossiccio,

che nessun cacciatore era mai riuscito a catturare >> 

Fiabe di Bruno Bossa
Illustrazioni di Dalia Del Bue
Edito da Fusta Editore

 Tratto dalla prefazione di Maria Soresina:
"C'era una volta... un bosco. Per me, che vivo a Milano, il bosco è davvero qualcosa da << c'era una volta >>. Non è così per Bruno che infatti, non a caso, inizia la storia della volpe furbetta parlando di un bosco. Dice che è un bosco incantato, che esisteva tantissimi anni fa... ma non è vero! Il bosco - per fortuna - esiste ancora, ed è incantato perchè tutti i boschi sono incantati se si riesce a starci in silenzio ad ascoltare le sue tante voci, a osservare le tracce delle infinite vite degli esseri che lo abitano."

Ovviamente anche il giorno dell'inaugurazione non è potuto mancare il racconto di una fiaba de “La volpe furbetta” ai bambini, fatto per l'occasione da Enrico Vagnini. Riportiamo qui di seguito ciò che egli ha scritto riguardo a questa sua esperienza:

"Trovarsi a leggere una fiaba è, per me, situazione piuttosto ricorrente. Ne  leggo in biblioteche, in scuole, nelle più varie circostanze ma non mi era mai accaduto di trovarmi in un bosco a raccontarne una ad un nutrito pubblico  di adulti e bambini. Non solo. L’occasione era quella legata all’inaugurazione del Bosco incantato di Ostana e la fiaba era una di quelle scritte dalla creatura che ha concepito, cullato e realizzato il sogno del bosco. Che può sembrare ovvio chiamare incantato ma che, per qualche misteriosa ragione, incantato lo è per davvero. Basta provare ad entrarci e sperimentarne i percorsi per incontrare eccezionali occasioni di conoscenza, di cura personale e di inatteso stupore. Lungo il cammino sono state sistemate delle porte che apparentemente contribuiscono soltanto a segnare il passaggio da una zona all’altra ma basta provare ad aprirne una per comprendere come, in realtà, esse  aprano su uno spazio di un nuovo e più profondo contatto interiore, di un ulteriore, possibile spazio di libertà. Basta lasciarsi condurre. E così prima di leggere una delle deliziose fiabe di Bruno Bossa, una di quelle che abitualmente inventava, la sera, per i suoi figli e tutte dedicate alla Volpe furbetta, ho invitato tutti i presenti, grandi e bambini, ad aprire idealmente una di quelle porte e a lasciarsi scivolare in un altro mondo, quello di un Bosco incantato. Voi non ci crederete, ma ha funzionato! E dunque, appena potete, visitatelo."


Il libro "La Volpe furbetta" è anche utilizzato per attività di lettura animata rivolte ai bambini.
Tramite la rappresentazione delle fiabe del libro i bambini impareranno a conoscere gli animali presenti nel bosco;
animali che, facendo attenzione, si possono incontrare proprio nel Bosco dove si svolgono le attività.

Per ulteriori informazioni sulle proposte de "Il Bosco Incantato" consultate la sezione Attività