Ciliegio

Nome comune: CILIEGIO SELVATICO

Nome scientifico: Prunus avium L.

Nome occitano:

Famiglia : Rosaceae

Caratteristiche:

Albero di seconda grandezza alto fino a 20-25 m., deciduo, fusto rettilineo e slanciato, accrescimento rapido e poco longevo. E’ specie mesofila, da giovane di mezz’ombra.

La corteccia va dal grigio cinereo al rosso bruno, è sottile, liscia a brillante con evidenti lenticelle orizzontali nei giovani individui e si stacca in strisce orizzontali.

Le foglie sono semplici, alterne, ovali e appuntite con picciolo sviluppato. In autunno assume un’intensa colorazione rosso-arancio.

I fiori a cinque petali sono portati in fascetti peduncolati molto appariscenti, di colore bianco e sbocciano prima dell’emissione delle foglie.

I frutti sono piccole drupe rosse, le ciliegie. Sono più piccole ed acidule rispetto alle varietà coltivate.

Impieghi:

Il legno di colore bianco-giallognolo con tonalità rossicce è duro, di semplice lavorazione molto apprezzato esteticamente per la produzione di mobili e pavimenti e per lavori di intarsio ed ebanisteria. In passato si ottenevano pipe artigianali di pregio. Ha proprietà diuretiche, antiuriche, antigottose e leggermente lassative.

In fitoterapia si utilizzano la corteccia, le foglie e i fiori e in particolar modo i piccioli dei frutti, sia in infuso che decotto.

Curiosità:

A partire dall’età del bronzo la ciliegia è presente in molte parti d’Europa, ma la leggenda ne fa scaturire l’origine dalla città Cerasus (o Kerasos), sul Mar Nero, teatro nel 71 a. C. della battaglia dei Romani contro Mitridate, il re del Ponto. La ciliegia è così uno dei “bottini” di guerra del generale Licinio Lucullo. Assieme al Prunus cerasus è una delle due specie di ciliegio selvatico che sono all'origine delle varietà di ciliegio coltivato. Sono state selezionate anche numerose varietà ornamentali che privilegiano la fioritura con fiori sterili e molti petali. E’ pianta nutrice di numerose specie di farfalle e le drupe sono molto apprezzate dagli uccelli. Nella tradizione popolare è una pianta legata all’acqua e alla Luna.